Questo sito utilizza cookies. Chiudendo la presente notifica o interagendo con il sito, se ne autorizza l'impiego come descritto nella nostra informativa

  • Call Us +39 026744581 or
  • Email info@afidamp.it

Comunicati Stampa

150 chef al seminario AfidampCOM al congresso APCI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Una giornata all’insegna della bellezza della penisola sorrentina, della bellezza della buona cucina e di quella del pulito, fonte di salute e benessere. Questi i valori espressi da “Les Toques Blanches d'Honneur”, una delle manifestazioni più importanti dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani (APCI), che si è tenuta il 9 novembre scorso a Sorrento. Una grande kermesse scandita da momenti congressuali, formativi e culminata con la premiazione delle professionalità di eccellenza della cucina italiana.

AfidampCOM, l’associazione dei distributori del comparto del cleaning professionale, è stata tra i protagonisti del prestigioso evento, curando un seminario dedicato ai processi di sanificazione all’interno delle cucine, terminato col conferimento all’associazione di un diploma di merito da parte dei vertici di APCI. Sotto lo sguardo attento di Roberto Carcangiu, presidente dell’Associazione dei cuochi e del direttore generale Sonia Re; Francesco Bertini e Roberto Galli, rispettivamente presidente e membro del consiglio direttivo AfidampCOM, con il supporto dell’associato Gianni Tartari, hanno informato e sensibilizzato una platea di oltre 150 chef provenienti da tutta Italia sul valore del pulito in un settore ad alto rischio imprenditoriale come quello della ristorazione. La risposta degli chef è stata particolarmente attenta e vivace e non sono mancate domande tecniche su come migliorare il servizio per garantire sempre maggiore sicurezza alla clientela, preservando anche la qualità e l’efficienza della strumentazione di lavoro.

Il seminario ha avuto come punto di partenza una breve descrizione di quello che rappresenta il mondo Afidamp all’interno del panorama associativo italiano, per poi arrivare ai temi concreti che riguardano la pulizia in un ambiente critico come la cucina. Le cucine di oggi, oltretutto, sono molto diverse da quelle di vent’anni fa; le insidie igieniche crescono costantemente e coinvolgono in maniera diretta l’operato e la capacità di supervisione degli chef che vi lavorano. Le responsabilità che gravano sulla figura del cuoco sono infatti vastissime e non riguardano solo l’ideazione e la preparazione delle ricette, ma anche il controllo della sanificazione e la qualità del servizio in generale.

Sbagliare al giorno d’oggi costa caro perché il consumatore è sempre più consapevole ed esigente, anche nel campo del pulito. Come dimostra una ricerca che Afidamp ha commissionato ad Ispo, per la maggior parte dei consumatori è proprio lo stato in cui si trova la cucina il primo indicatore di pulizia di un ristorante.

Senza contare che le informazioni che riguardano un locale, soprattutto quelle negative, circolano velocemente a causa  del sistema, ormai diffusissimo, delle recensioni on line.

Più informazione, più formazione, innovazione nei processi e nei prodotti: questa, in estrema sintesi, la risposta AfidampCOM per risolvere le criticità in materia di pulito, anche nei ristoranti.

Mangiare bene e stare in un ambiente ben pulito rendono la vita più bella; per questo cucinare e pulire sono due attività che hanno molti aspetti in comune. E’ infatti impossibile raggiungere livelli di eccellenza in ciascuno dei due settori in assenza di una forte passione, di un costante aggiornamento formativo ed, in generale, senza una forte spinta a prendersi cura degli altri.

Ma il 9 novembre AfidampCOM non si è concentrata solo sulla ristorazione; Sorrento è stata la cornice  anche di un momento riservato esclusivamente alle tematiche più calde per il mondo della distribuzione. Si è infatti tenuto nella stessa giornata un nuovo appuntamento con il Direttivo “itinerante” aperto ai distributori, associati e non, del centro e sud Italia.   L’idea di un Direttivo “itinerante” nelle diverse regioni italiane  si inserisce in un progetto di ampio respiro, che vuole coinvolgere i rivenditori locali, offrendo loro la possibilità di entrare in contatto diretto con l’Associazione, esprimere le loro esigenze e portare le loro idee o proposte all’attenzione dei vertici nazionali. L’evento ha portato a Sorrento alcuni dei più importanti dealer del territorio campano, desiderosi di discutere con l’associazione le problematiche del settore, nel tentativo di trovare soluzioni condivise e vie d’uscita per superare le criticità che si incontrano in un mercato altalenante come quello odierno. Lavorare insieme con il comune obiettivo di creare nuove opportunità per i distributori della pulizia professionale è da sempre un aspetto fondamentale delle attività di AfidampCOM, che intende perseguire una politica dedicata a valorizzare le aziende di tutto il territorio italiano. Dopo Roma, Catania e Sorrento non passerà quindi molto tempo prima della prossima tappa del Direttivo “itinerante”.

Gallery Cuochi