Questo sito utilizza cookies. Chiudendo la presente notifica o interagendo con il sito, se ne autorizza l'impiego come descritto nella nostra informativa

  • Call Us +39 026744581 or
  • Email info@afidamp.it

Notizie | Eventi

Previous Next

Consiglio Direttivo AfidampFAB: allo studio nuovi progetti per l'innovazione

I temi dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico sono stati i protagonisti dell’ultimo Consiglio Direttivo di AfidampFAB, che si è tenuto lo scorso 29 febbraio a Milano.
«Ciò che intendiamo perseguire è un’innovazione non solo di prodotto, ma anche di metodi e sistemi - ha commentato Bruno Ferrarese, Presidente AfidampFAB -  Per questo stiamo elaborando nuove strategie per rendere le imprese associate sempre più competitive, prestando un’attenzione particolare nei confronti delle esigenze delle aziende meno strutturate e che riscontrano perciò maggiori criticità in merito alla capacità innovativa».
 In particolare l’attività di Afidamp nei prossimi mesi si focalizzerà su un nuovo rapporto con il mondo accademico, che consentirà anche di mettere in relazione in modo trasversale know-how, materiali e tecnologie provenienti da diversi settori di produzione. Il Consiglio ha infatti deciso di intraprendere un percorso di collaborazione più continuativo con le università, che consenta ad Afidamp di ricoprire un ruolo attivo nella ricerca di innovazioni per il settore. «Questa nuova sinergia verrà sviluppata studiando dei sistemi innovativi specifici per il settore del cleaning, ossia nuove modalità di produzione, nuovi materiali e nuovi servizi. Una volta individuate delle idee interessanti, l'associazione potrebbe metterle a disposizione di tutti gli associati dietro pagamento di una royalty, offrendo un servizio prezioso soprattutto per le aziende di minori dimensioni, che non hanno la disponibilità strutturale ed  economica per colloquiare con istituti di ricerca o per fare, esse stesse, ricerca», ha spiegato Ferrarese. 
Il prossimo incontro dei vertici di AfidampFAB è previsto per il giorno 11 aprile ed i Consiglieri sono stati invitati dal Presidente a presentare proposte su questo tema da sottoporre al gruppo.